Vai alla barra degli strumenti

Non ti scorderò mai…

Ascoltando “Non ti scordar di me” cantata di Giusy Ferreri

Non ti scorderò mai

Non ti scordar di me
ricorda come eravamo giovani
innamorati spensierati liberi
ci siamo ritrovati e così
cominciò la nostra storia
Non ti scordar di me
amore serenità complicità
regnava nel nostro nido
Arrivarono i nostri figli
felici trascorreva il tempo
Non ti scordar di me
Gli anni volavano sul nostro Amore
tutto scorreva sul fiume calmo
i capelli imbiancavano con Amore
arrivarono i primi dolori forti
ma noi resistemmo sempre insieme
diventammo nonni di una principessina
Non ti scordar di me
fino alla fine l’amore regnava
finchè un bel giorno il buio
Non ti scordar di me
Io non mi scorderò mai di te

J.

jalesh

View posts by jalesh
Jalesh (Signore protettore dell'acqua) La vita nasce dall'acqua è l'acqua è vita. Tutte le culture nella storia del nostro pianeta hanno attribuito all'acqua il più elevato valore simbolico e le hanno riconosciuto il ruolo centrale nella vita umana. Vitruvio sostiene che senza l’energia proveniente dai quattro elementi (aria-fuoco-terra-acqua) nulla può crescere e vivere; per questo una divina mens ne ha reso facile la reperibilità. L’acqua, in particolare, “est maxime necessaria et ad vitam et ad delectationes et ad usum cotidianum”, senza trascurare il fatto, dice Vitruvio, che è gratuita. Così essa non è mai una sola cosa: è fiume e mare, è dolce e salata, è nemica ed amica, è confine e infinito, è “principio e fine” dice Eraclito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top